Witches’ Brew: meravigliosamente lugubre

“Il dolce aroma speziato di esotico patchouli lancia una magia accattivante”

NOTE DI TESTA: note legnose, note dolci, chiodi di garofano, cannella;

NOTE DI CUORE: gelsomino, cedro, balsamo;

NOTE DI FONDO: patchouli, note legnose, vaniglia;

9800

Storica limited edition di Halloween che la Yankee Candle ripropone quasi ogni anno (non nel 2019!) con etichette diverse. 

Devo ammettere che pur conoscendo di fama questa fragranza, non l’avevo mai provata per il semplice fatto che tutti, o quasi, continuavano a dire: “E’ una profumazione al patchouli”…stop! Quest’anno, vista la sua assenza dal catalogo italiano, ho deciso di acquistarla e di provarla…finalmente. Da spenta si percepisce quasi esclusivamente del patchouli anche se, a tratti, ho avvertito un sentore simile alla liquirizia. Quando l’ho accesa mi si è rivelato un mondo completamente nuovo, un mondo sinistro e tetro! Il patchouli lo si sente sempre, e bene, ma non è dolce, rotondo, quasi floreale, bensì è un patchouli secco, polveroso. Ma la cosa assurdamente stupenda è quello che ho sentito oltre al patchouli. Sono scioccato, quanto voi che leggete, nel dirvi che ho percepito (abbastanza chiaramente) un odore di terra stantia e umida che viene smossa; come quando, facendo del giardinaggio, nelle narici arriva quell’odore di terra calda e umida…quasi un odore di grotta di montagna! Inutile dire che la prima cosa che mi è venuta in mente è stata la scena, tratta dal film “Dracula di Bram Stoker“, degli operai che caricano delle casse di legno con della terra putrida e maledetta, giaciglio perfetto per il non morto…insomma paura e terrore nella stanza. 

Fortunatamente in questo caso l’intensità non è eccessivamente elevata: un “profumo” del genere potrebbe, a lungo andare, dare fastidio a qualcuno. In tart l’intensità è: 

  • media, si sente senza opprimere; 
  • la persistenza notevole, mi ha stupito come la fragranza sia rimasta nell’aria anche diverse ore dopo lo spegnimento; 
  • lo scent throw medio;

Appurato che non si tratta solo ed esclusivamente di patchouli, vorrei puntualizzare un altro aspetto: molti continuano a dire che “Witches’ Brew” non è un profumo riconducibile ad Halloween, perciò può essere usato sempre. Pur ribadendo che ognuno è libero di accendere quello che vuole quando vuole, mi permetto di affermare che ho percepito questa fragranza ideale per Halloween! Io, che non ci ho sentito solo del patchouli, l’ho trovata oscura, lugubre…Questo infuso, intruglio, delle streghe sa creare egregiamente, senza strafare, l’atmosfera perfetta per un Halloween da brivido! 

VOTO: 8/10

Pubblicità

Un pensiero riguardo “Witches’ Brew: meravigliosamente lugubre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...