Evergreen Mist: che delusione!

“Una tranquilla passeggiata in un bosco sempreverde ricoperto di neve, mentre il sole del mattino crea un magico vortice di nebbia”

CATEGORIA: FESTIVE

NOTE DI TESTA: abete Douglas, scorza d’arancia, aria di foresta;

NOTE DI CUORE: corteccia di sempreverde, eucalipto;

NOTE DI FONDO: abete, vaniglia, pino;

Potete acquistarla qui

1623710E_GB_2

Fragranza facente parte della collezione natalizia “Alpine Christmas” del 2019. 

Chi mi conosce e/o segue questo blog sa che le fragranze “erbettose“/”pinose” a me piacciono. E’ certamente vero che esse ricordano, chi più chi meno, l’odore di prodotto per la pulizia del bagno, ma sono convinto che bisogna sempre ricordare che questo specifico profumo viene preso in prestito per le sue caratteristiche rinfrescanti; inoltre bisognerebbe associarlo alla natura, agli alberi, visto che è da lì che proviene, e non associarlo, invece, ai prodotti chimici per la pulizia. Detto ciò, “Evergreen Mist” è una profumazione che mi ha deluso. 

La prima volta che l’ho annusata da spenta mi era sembrata abbastanza buona, certo la solita classica verde proposta dalla Yankee Candle per Natale, la nota leggermente dolce e balsamica mi sembrava promettere bene. Da accesa, a parte la stoccata iniziale fortemente pinosa e molto, molto pungente (sembra quasi che ai piedi di questo pino sia passato un gatto a marcare il suo territorio), che comunque in pochi minuti si ridimensiona, si apre… Dicevo, da accesa la fragranza risulta debole e poco definita. E’ come se la Yankee Candle avesse voluto fare una fragranza verde, alberosa, erbettosa (chiamiamola come ci pare!) per coloro che non amano questo genere; una verde che si sente poco così può piacere anche a chi non le ama! Sbagliato: chi non ama il genere non l’acquisterà comunque, chi l’apprezza invece resterà molto deluso dalla mancanza di intensità! Si avverte “Evergreen Mist” come profumo di aria di foresta piuttosto che profumo di albero sempreverde, un po’ come la “Balsam Fir” (qui la recensione). Non trovo utile analizzare in questo caso le note olfattive: è un profumo verde, in cui ho sentito poco la scorza d’arancia (solo nei primi attimi iniziali), come poco si sente l’eucalipto e la vaniglia. 

L’aspetto che più mi ha deluso di “Evergreen Mist” è stata l’intensità. Usando mezza tart in un ambiente di medie dimensioni è stata:

  • media;
  • la persistenza media;
  • lo scent throw medio-alto;

Evergreen Mist” riesce senza dubbio a ricreare un’atmosfera invernale…la sensazione di passeggiare in un bosco in inverno (ma senza neve!) c’è tutta, eppure quel che annuso non mi conquista, non mi fa desiderare di acquistarla nuovamente. Altra nota dolente di questa fragranza è la durata davvero insufficiente! 

Stranamente Yankee Candle è riuscita a fallire laddove, in passato, è sempre riuscita bene (con normali differenze naturalmente). Che delusione!

VOTO: 5/10

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...