Awaken: Scent of the Year 2020

“Con la chiarezza e la brillantezza che ricorda un diamante grezzo, Awaken regalerà una visione luminosa del nuovo anno, grazie ad una fragranza scintillante che richiama le note profumate di minerali unici e soffici note legnose”

 

NOTE DI TESTA: note frizzanti e pulite, pura peonia, fresia cristallizzata;

NOTE DI CUORE: olio essenziale di erba moscatella, orcanox, legni dal mare;

NOTE DI FONDO: ambra bianca, patchouli, sali minerali;

awaken-candle-solo2

Awaken” Scent of the Year 2020, è la candela limited edition (solo giara grande) proposta dalla Yankee Candle come fragranza dell’anno 2020. Chi credeva che ci sarebbe stata una continuità stilistica tra la “One Together” (qui la recensione), fragranza dell’anno 2019, e questa di quest’anno si sbagliava; “Awaken” si presenta in una giara incisa e dal vetro decorato. Mi piace abbastanza l’estetica di questa giara anche se trovo che la label sia troppo semplice, sbrigativa… Con un vetro così decorato ci si poteva spremere un po’ di più le meningi. Qualcuno diceva, e condivido appieno, che il design è nulla senza la funzionalità… A quanto pare alla Yankee Candle questo principio di design e di progettazione vale zero, tanto che, pur di commercializzare una giara dal vetro intagliato, abbiano dovuto usare una giara dal vetro più spesso. Il risultato? Il risultato è che il collo della giara è così spesso che i loro tanto decantati Illuma-Lid, fondamentali per la formazione della pool wax e per una corretta bruciatura, non ci stanno, sono più piccoli del collo della giara! Evidentemente alla Yankee Candle credono che la gente compri queste candele solo per collezione, senza mai accenderle. C’è da dire, inoltre, che il collo della giara così spesso risulta alquanto cheap. 

Ma passiamo alla fragranza. E’ una profumazione gradevole, al cui interno è possibile ritrovare note fresche di pulito che a mio parere non hanno nulla a che fare con il profumo di vestiti puliti ma con il profumo di un deodorante cremoso per persona. Oltre a questa nota, ci sono componenti fiorite indefinite e lievemente dolci, molto probabilmente date dalla fresia e dalla peonia. Infine arrivano i legni, che sono forse la nota più particolare e piacevole di tutta la fragranza. I legni dal mare e il legno ambrato, orcanox, sono ben miscelati ed equilibrati. Non sono riuscito a percepire nessuna nota di fondo. 

Awaken” è una buona fragranza, ma non ottima. E’ originale ma non produce quell’effetto wow che mi aspetto dalla fragranza dell’anno. Altra nota assolutamente dolente è la mancanza d’intensità. O che la si tartizzi o che la si usi sotto una lampada scalda cera, l’intensità è:

  • scarsa-discreta; si sente ma è una sensazione, una percezione nell’aria piuttosto che un profumo solido e costante;
  • la persistenza scarsa;
  • lo scent throw discreto;

Potete ben capire che se questi sono i risultati con una giara tartizzata, accesa normalmente si potrebbe annusare il nulla cosmico o quasi. Anzi, non fidatevi troppo dei commenti che trovate online perchè spesso, purtroppo, sono fatti da gente che annusa le candele senza nemmeno accenderle. Altra precisazione: il voto si riferirà alla giara tartizzata. 

Rispetto alla profumazione dello scorso anno, “Awaken” è più buona e più piacevole, ma ormai mi sembra che per la Yankee Candle le fragranze dell’anno siano meri oggetti da collezione e non prima di tutto candele profumate. Onestamente la debolezza di queste giare mi sta stancando, perciò la “Awaken” perde mezzo punto! 

VOTO: 7/10

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...