Olive & Thyme: decisamente originale

“L’odore fresco di erbe delle coste mediterranee ricche di foglie d’ulivo, agrumi e muschio”

CATEGORIA: FOOD & SPICE

NOTE DI TESTA: foglie di ulivo, limone, arancia;

NOTE DI CUORE: timo;

NOTE DI FONDO: muschio;

1507722_olive_thyme_gross_yankee_candle_kerze_1

Acquistabile qua

Fragranza, fuori produzione, presentata nel 2016 nella collezione “Riviera Escape“.

Olive & Thyme” è forse, assieme a poche altre, una delle fragranze più strane che io abbia mai provato. Mai come in questo caso lo spaccato tra chi la ama e chi no è stato così netto. Inizio col dire che è una fragranza adatta alla cucina, in quanto al suo interno sono contenuti, più che profumi, aromi simili a quelli tipici di una cucina. Oltre al limone e all’arancia (meno definita del limone) che si sentono, “Olive & Thyme” è una candela che definisco verde. E’ possibile ritrovare il timo e le foglie d’ulivo che personalmente percepisco più come olio d’oliva appena spremuto, un olio dall’inconfondibile colore verde vivo e dal sapore un po’ acido. Per questa ragione questa può essere intesa come una fragranza “erbettosa“, anche se mi ha ricordato (tanto) anche quelle saponette da bagno artigianali, fatte proprio con aromi e componenti naturali come erbe aromatiche e olio d’oliva. 

Usando mezza tart in un ambiente di medie dimensioni, l’intensità è stata: 

  • alta, potrebbe generare qualche fastidio ai nasi delicati;
  • la persistenza buona;
  • lo scent throw sufficiente, pur essendo potente è una fragranza che si muove poco nell’aria;

Oltre ai gusti personali, assolutamente soggettivi, in “Olive & Thyme” vedo, e sento, la Yankee Candle che non c’è più. Una compagnia senza timore di creare sì delle fragranze divisive ma soprattutto e comunque fragranze particolari, memorabili e mai scontate. Possiamo dire le stesse cose per le profumazioni attualmente in commercio della Yankee Candle? Tranne qualche piccola sperimentazione, proposta spregevolmente solo in formato premium, le candele Yankee Candle sembrano essere (non sempre ma spesso) leggere variazioni dello stesso tema. 

Forse un ricambio di personale nella sezione di ricerca delle nuove fragranze non farebbe male. E non venitemi a parlare del ristretto numero di note olfattive disponibili; Mozart di note, musicali, ne aveva 7 e creò meraviglie!

VOTO: 7,5/10

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...