Spiced Berry Sangria: è qui la festa!

“Il profumo inconfondibile della sangria impreziosita da bacche rosse, mele succose e stick di cannella e zenzero”

CATEGORIA: FOOD & SPICE

NOTE DI TESTA: bergamotto, arancia speziata, stecche di cannella, mandarino;

NOTE DI CUORE: pomander, mela tagliata, coriandolo, zenzero fresco, albicocca;

NOTE DI FONDO: vaniglia speziata, cedro, patchouli;

Potete acquistarla qui

yankee-candle-1591465e-spiced-berry-sangria-large-jar-01

La “Spiced Berry Sangria” è una premium uscita nel 2018. 

Questa candela mi ha sorpreso davvero tanto: è un gran mescolone di frutti, di spezie, di aromi e, miracolo dei miracoli, riesce a ricreare esattamente ed egregiamente l’odore della sangria e non solo il suo profumo, ma anche l’atmosfera ricreativa e festosa tanto che, quando la accenderete, vi sembrerà di essere nel bel mezzo di un party. Una cosa davvero strana è che, pur non essendo dichiarato del vino, lo si sente…molto bene! Naturalmente è un leggero, ma ben distinguibile, sentore di vino impreziosito da una ricca e succulenta macedonia di frutta.

La sua profumazione non cambia molto da accesa e da spenta; in quest’ultimo caso, forse, si sentono maggiormente spezie, mentre esse, che sono comunque sempre leggere, passano in secondo piano quando la candela è accesa. In questo caso, infatti, la scena principale è occupata dalla mela verde, dall’albicocca e dalle bacche rosse (non dichiarate tra le note olfattive) che vanno a smorzare la dolcezza della frutta e costituiscono la pungente ma morbida struttura del vino rosso. Le note olfattive sono tante e ad ogni annusata è possibile distinguerne diverse, il che rende questa fragranza molto gioiosa, festiva e accattivante. Tra le note di testa si sentono bene la cannella (appena bagnata nel vino) e il mandarino. Tra le note di cuore si percepisce il pomander, arancia infilzata con chiodi di garofano (molto utilizzato per profumare gli ambienti durante l’inverno, soprattutto nei paesi nordici); maggiormente percepibile è la mela (verde) affettata, il coriandolo, l’albicocca e a tratti, maggiormente a candela spenta, lo zenzero. Tra le note di fondo il mio naso percepisce molto bene il cedro.

Quindi una vera e propria mescolanza di essenze e aromi, molto ben miscelati tra loro, che, piacevolmente, creano una fragranza molto particolare…premium. L’intensità di questa giara (le premium esistono solo in giara grande) è stata alta, la persistenza notevole, lo scent throw alto-notevole. 

Questa sangria porta con sé il buon umore e l’illusione del far festa; una festa probabilmente invernale (non per forza natalizia), poiché comunque in essa si avverte quell’abbondanza tipica delle bevande invernali. Una fragranza singolare, succosa e da condividere! 

VOTO: 8/10

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...